Translate

sognando....

sognando....

giovedì 19 ottobre 2017

CAMMINANDO

                                                             


Sembra che quando si è coinvolti da uno stesso problema, ci si senta più uniti e affiatati.
Tante sono “le ciacole” che insorgono, in una situazione affine, e quel parlare liberatorio risolleva enormemente il nostro morale.
Forse è un controsenso, ma chi ci è vicino non sempre ama ascoltarci e compenetrarsi  Nelle nostre problematiche di vita, anche se partecipa attivamente al momento “difficile”.
Quindi ci proiettiamo in quel “mondo chiuso”,dedito a pochi eletti, ove sfogare ansie, narrare dettagliati particolari che ci riguardano e “accaparrare” tutte quelle affinità, dell’occasione, che ci rendono più sicuri in un cammino sdrucciolevole.
Purtroppo, durante l’esistenza, non sempre gli eventi sono di natura semplice, e la vita sembra dirci che dobbiamo temprarci, cercando di superare “col coltello fra i denti” tutte quelle difficoltà, talvolta pesanti, che la rendono meno noiosa e ripetitiva.
Non tutti riescono ad avere una buona energia interiore, che dia manforte, nel disagio…infatti, taluni, assumono un’espressione particolare di scontentezza, accentuata dalla bocca a forma d’apertura di salvadanaio in giù, e spesso, rimangono soli, perché la moltitudine
insensibile, si guarda bene dall’aiutare chi soffre…..
Cerchiamo, perciò, di assorbire al meglio quanto non ci piace del percorso, perché con la positività staremo meglio noi e chi ci cammina accanto….
@Silvia De Angelis

15 commenti:

  1. Penso che quando si hanno dei problemi, si è inclini a chiudersi o, al limite, circondarsi di persone in cui si ripone fiducia, perché confrontandosi con più persona, magari, il problema potrebbe essere semplificato. Utile sarebbe occuparci anche di coloro che si dibattono in ristrettezze, ed è duro poter affrontare la vita giorno per giorno. Si dovrebbe mettere da parte quell'indifferenza che, ci allontana gli uni dagli altri rendendo la vita molto più arida. Una bella riflessione che io condivido. Buon pomeriggio cara!

    RispondiElimina
  2. Creo haberte entendido , que no todo el mundo tiene una energía positiva , pero bueno hay que intentar lo más positivo posible y sobre todo cuando te dedicas hacer el bien por los demás , como es el caso de cuidar enfermos sea de la índole que sea , ellos necesitan a su alrededor gente alegre que les anime .
    Por eso te mando desde aquí del centro de España un abrazo lleno , lleno de buenas vibraciones a repartir como tú quieras . muakisss.

    RispondiElimina
  3. Non tutti hanno la capacitá di provare empatia per chi ha dei problemi. Poi c'è anche il modo travolgente di questa epoca, che lascia poco tempo.
    Perciò è necessario avvicinarsi a chi ci puó capire ed ascoltare quando vengono quei brutti momenti.
    Bellissime riflessioni, Silvia.
    Tanti cari saluti.

    RispondiElimina
  4. Ciao Silvia .. Difficile tematico, il nostro sé, il nostro rapporto con gli altri, il nostro interno .. vivere e non più ..
    Un abrazo..

    RispondiElimina
  5. LUISA ALESSANDRI : Uno spaccato di Vita che potrebbe coinvolgere tantissimi individui, problematiche che affliggono tante persone possono diventare anche le nostre A volte è così difficile confidarci con chi abbiamo accanto, diventa più facile con gente che sopportano angustie. Dovremmo sentirci vicino a coloro che vivono di disagi quotidiani, molte volte l'indifferenza gira le spalle, quando invece sarebbe importante confrontarci per assaporare insieme a loro una vita meno dura. Questa poesia ricalca alla perfezione la realtà. Sei bravissima cara Poetessa.

    RispondiElimina
  6. Cuando coincidimos en las opiniones parece que somos más amigos, pero la amistad no está en las coincidencias sino en los sentimientos. Las relaciones con los demás son la base del camino, unos ayudan en los hospitales, otros cuentan chistes, otros socorren económicamente y otros simplemente saben escuchar. Nos has hecho reflexionar y opinar. Un abrazo

    RispondiElimina
  7. Hai ragione il dolore ci fa chiudere in noi stessi, siamo tristi...aspettiamo solo il momento che questa situazione cambi per ritornare a vivere la nostra vita serena, piu si va su con gli anni bisogna imparare a convivere con qualche acciacchino, sperando non sia troppo invasivo :) ciao grazie buona giornata

    RispondiElimina
  8. Vittorio Barcella Penso sia una questione caratteriale, se reputo una persona amica mi viene facile confidarmi, ma se ho dei dubbi, preferisco ascoltare in silenzio. Buonanotte

    RispondiElimina
  9. Hola. Bellas palabras y sentida reflexión.
    Me gusta tu blog.
    Un saludo desde Galicia.

    RispondiElimina
  10. Condivido pienamente questa tua profonda riflessione!
    Un abbraccio e buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
  11. bellissima riflessione e direi anche complessa, il rapporto con gli altri, è vero spesso dipende dal nostro atteggiamento ma spesso la società in cui viviamo non sempre aiuta e così a volte si cerca rifugio in quelle poche persone che comprendono, quelle persone affini che ti aiutano ad alimentare quell'energia di cui parli, grazie di essere passata buon sabato mia cara

    RispondiElimina
  12. Hay que estar donde y con quienes nos hacen sentir bien,
    bella reflexion

    Besos y feliz dia

    RispondiElimina
  13. Olá amiga
    Amei sua postagem, como sempre é muito bom está aqui no seu cantinho lindo.Uma bela reflexão que nos transmite lições. Parabéns!
    Deixo esse pensamento com desejos de que sejas sempre feliz.
    “A felicidade de um amigo deleita-nos. Enriquece-nos. Não nos tira nada. Caso a amizade sofra com isso, é porque não existe”. Seja muito feliz amiga, hoje e sempre.
    Abraços da amiga Lourdes Duarte

    RispondiElimina
  14. Boa noite amiga! Hoje vim agradece sua visita, dizer que amei o comentário. Amo suas visitas e vir aqui apreciar suas maravilhosas postagens. Hoje voltei a trabalhar a licença proêmio acabou e agora é esperar as férias. Ou se antes das férias marcar a cirurgia. Alguns amigos e amigas me perguntam, “Por que ainda na ativa como professora?” Quando fui admitida no concurso já estava quase me aposentando da rede municipal. Dessa forma, ainda não tenho tempo de contribuição. Me aposentarei daqui a cinco anos! Haja tempo para a idade que estou. Mas só agradeço a Deus por tudo, e amo o que faço.
    Quanto as minhas visitas farei de tudo para sempre retribuir com todo carinho.
    Deus é nosso Pai e sabe o tempo certo para tudo na nossa vida.
    Lhe desejo uma noite de paz e um amanhecer feliz, com muita saúde. Abraços da amiga Lourdes Duarte.

    RispondiElimina