Translate

domenica 9 settembre 2018

PARLARE




A volte penso che siamo davvero “strani”, infatti riusciamo a confidare certi fatti nostri,

molto personali, a individui con cui non si è mai instaurato un rapporto confidenziale e,  invece, siamo ermetici con amici di vecchia conoscenza….

Credo che ciò accada perché, dentro di noi, siamo certi che le “nostre confessioni” fatte  a persone estranee, che forse non più incontreremo, si perdano nel vento, invece riportate  a personaggi assidui, possano fare il giro del quartiere e non solo……

La gente, purtroppo è molto curiosa e non solo ama pettegolare, ma è abilissima ad aggiungere  del suo,  agli eventi degli altri, anche con una certa cattiveria.

Quel senso di negatività, insito in ognuno di noi, andrebbe eliminato del tutto, o almeno,  tenuto sotto controllo, invece la maggior parte dell’umanità riesce a svilupparlo con arguto  pensiero.

Detto questo è facile comprendere perché ci si avvicina “col cuore” molto meno agli altri,  anzi, si cerca di non coinvolgersi in quei rapporti amichevoli, che nel tempo potrebbero

disturbare molto la nostra suscettibilità…E’ sbagliato? A dire il vero non lo so, ma credo  altresì che il nostro istinto ci guidi abbastanza bene quando ci avvicianiamo ad un altro  essere umano.

@Silvia De Angelis 2017

13 commenti:

  1. Por vezes isso acontece mesmo e falamos ou calamos dependendo de quem esta conosco.
    Mas sempre é bom pensar antes de falar! 😘😘chica

    RispondiElimina
  2. Es cierto amiga que creo que a todos nos pasa algo parecido .Nos ponemos a pensar el porqué de las cosas suceden así , y creo que es por que en el fondo no queremos que nos hieran ..eso solo lo hacen a los que amamos y apreciamos , creo que es una de las causas que a las personas que no conocemos nos abramos más que a nuestras familias ..
    Un buen texto además para investigarlo .
    Un abrazo y te deseo una feliz domingo.

    RispondiElimina
  3. Paola Romani analizzando il tutto è molto vero ...

    RispondiElimina
  4. Vero, le persone con cui ci confidiamo sono poche, c'e l'amica del cuore oppure come hai detto magari estranei incontrati per caso, nel giro parentale e piu difficile apirsi, si parla di cose in generale evitando alcuni tasti dolenti, forse per paura di essere giudicate , forse dipende dal feeling che si crea tra due persone e dallo stato emotivo di un determinato momento che ci fa abbassare la guardia il bisogno di sfogarci per alleggerire il peso del nostro problema...
    ciao grazie buona settimana.))baci

    RispondiElimina
  5. Hay asuntos que mejor no tratar con ciertas personas.
    Feliz semana

    RispondiElimina
  6. Ciao,forse non ci confidiamo con gli amici piu cari perché temiamo il loro giudizio,mentre la condanna di un estraneo è più facile da sopportare .
    Ciao.fulvio

    RispondiElimina
  7. Supongo que la intuición del corazón es la que determina con quién romper sus fronteras, y con quién no…

    Buen post para reflexionar, mi querida amiga. Siempre un placer leerte.

    Bsoss enormes, y muy feliz semana.

    RispondiElimina
  8. A volte si ha bisogno di aprirsi su situazioni o su fatti che ci pesano, spesso ci è più facile aprirci con degli estranei che con amici o parenti. Sarà perché non avremo da discutere o da doverci giustificare di qualcosa, sarà solo uno sfogo generico e basta. Buon inizio di settimana carissima!

    RispondiElimina
  9. Son d'accordo, la penso uguale, Silvia, siamo sempre un po' restii a confidarci con chi ci è vicino o con chi frequentiamo,salvo eccezioni,perchè temiamo giudizi negativi che ci possono far male. Buona serata poetessa! ...

    RispondiElimina

  10. Rosy Marinelli Verissimo Silvia

    RispondiElimina
  11. Es cierto amiga.
    Nos ponemos a pensar el porqué de las cosas suceden así , y creo que es por que en el fondo no queremos que nos hieran.

    Un buen texto gracias.
    Gracias por tu viaita y aportacion.
    Besos

    RispondiElimina
  12. Yo creo que hay cosas que nunca se deben confiar, porque el mejor amigo, nunca sabes cuando va a dejar de serlo.

    Besos.

    RispondiElimina
  13. Rosy Marinelli Verissimo Silvia <3

    Luisa Alessandri Chissà come mai a volte pace lasciare confidenze a persone estranee, mi sembra che le raccolgono con discrezione e non ne fanno uso per raccontarle. Bella e veritiera questa Poesia! Come sai scrivere bene il tuo bagaglio culturale è davvero meraviglioso.

    RispondiElimina