DINAMICHE DEL CUORE

Translate

sognando....

sognando....

domenica 16 dicembre 2018

ASPETTANDO NATALE




Eccoci quasi giunti al fatidico Natale. Una festività, in parte coloratissima nei suoi  speciali gingilli e addobbi, molto malinconica, dall’altra perché avvicina il pensiero  a quegli anni molto addietro, in cui questa festività si trascorreva insieme ai propri  cari, ora scomparsi.

E’ inevitabile che la mente torni a quelle remote giornate festaiole, in cui ci si riuniva  fra grandi e piccoli, per rendere  ancora più prezioso l’affetto che univa tutti,  rafforzato dallo scambio di regali di vario genere, che poi sarebbero divenuti “cimeli” in stagioni a venire.

Quel verdissimo abete, ornato a festa, con le sue psichedeliche luci e i suoi magici  ornamenti trasmette un profondo senso di allegria ed è, insieme a un piccolo presepe,  la rappresentazione più sentita di questo scenario di fine dicembre.

La città si presenta più caotica di sempre, imbellettata d’ornamenti argentati e,  nelle notti di luna, il riflesso di alte luminarie, sembra arrivare quasi alle stelle.

Individui felici ed altri tristissimi, ognuno vive questo periodo dell’anno in modo  diverso, trascinando con sé consapevolezze delle stagioni che corrono, ed episodi  che hanno segnato respiri di vita, sperando, in cuor suo, che Cristo, con la  sua nascita porti benessere e serenità

@Silvia De Angelis 2018

mercoledì 12 dicembre 2018

NEL TEMPO CHE FUGGE




Nel tempo che va si modificano dei nostri atteggiamenti.

Infatti si dedica più tempo a sé stessi e al proprio benessere e soprattutto non  si perde più tempo con persone che non godono della nostra fiducia.

L’esperienza è una sorta di eventi, che messi insieme tra di loro, ci aiutano a  comprendere, in linea di massima, l’andamento della vita, suggerendoci quale  sia il tipo di comportamento da assumere nelle determinate circostanze del  vivere.

Non sempre è facile scegliere la linea da seguire in particolari situazioni, ma  anche sbagliando, in futuro azzeccheremmo le giuste mosse da seguire, per  non incorrere in errori difficili da recuperare.

Il nostro cervello incamera eventi, assemblandoli nel modo migliore e, talvolta  anche nel sogno facciamo riferimento ad episodi già vissuti, quasi per catturarne  il profondo significato, da segnalare alla nostra attenzione.

Inoltre, con la maturità, si sminuisce il senso di colpa per qualcosa che abbiamo  fatto, e non è andata a buon fine, e si diventa più tolleranti col nostro contorno…

insomma lasciamo  scaturire, in noi,  un senso di elasticità, in tutte le cose, che  ci permette di avere un maggiore equilibrio col verso della vita, cosa importantissima per  una serenità interiore che ci guidi sempre al meglio
@Silvia De Angelis 2018

giovedì 6 dicembre 2018

M E T A




 Esistono periodi lunghissimi, nel percorso, in cui dobbiamo essere tenaci e volitivi, per raggiungere un’ambita meta.
Certamente non è facile incamminarsi in quel labirinto così complesso , carico di trabocchetti e serio programma da portare avanti, per cui, talvolta, assale un “dubbio amletico” sulla riuscita della finalità che ci si è imposti.
Nei primi giorni, dell’ambito programma, l’entusiasmo è enorme,per cui, si ha come “il coltello in mezzo ai denti” da perfetto guerriero che sa il fatto suo… poi, col trascorrere del tempo un senso di indecisione, e anche di stanchezza, visto che è molto arduo il risultato da raggiungere, si fanno avanti tacimente, quasi per mettere in discussione la riuscita del tutto.
Del resto credo che tutti noi, in qualsiasi opportunità della vita, risentiamo di “alti e bassi” del nostro bioritmo, e mentre talvolta ci sentiamo imbattibili come una iena, altre volte la fragilità d’un passero di montagna, si fa strada in noi….
Insomma è importante, in ogni caso, possedere una gran forza di volontà, cercando di non scoraggiarsi quando la linea di gioco si fa dura, cercando di ammorbidirla con le nostre forze e un innato senso di positività, che credo sia essenziale nell’imprevedibile  universo della nostra vita

@Silva De Angelis 2017